L'ACIDO GLICOLICO

Pubblicato il 27/08/2017

Quando penso ad uno dei trattamenti per il viso più efficaci per risolvere  a 360° gli inestetismi della pelle, mi viene sempre in mente il trattamento all'acido glicolico, ecco qui di seguito spiegato il perché.

L'acido glicolico viene estratto dalla canna da zucchero, dalla barbabietola e dall'uva immatura. Grazie alla sua eccellente capacità di penetrare gli strati della pelle, l'acido glicolico viene utilizzato nei prodotti per la cura della pelle, in particolare come "agente esfoliante". 
Quando viene applicato sulla pelle l'acido glicolico reagisce con lo strato epidermico superiore, indebolendo le capacità leganti dei lipidi che mantengono unite fra loro le cellule epiteliali morte. Tale proprietà porta quindi alla rimozione dello strato più esterno di pelle, portando alla luce gli strati inferiori più sani, brillanti e di miglior aspetto;
la pelle ha un aspetto più fresco, più morbido, liscio e soprattutto sano.
L'acido glicolico supporta anche la produzione di collagene ed elastina, rendendo le rughe della pelle meno evidente.

L’acido glicolico può quindi essere usato per:

  • Acne
  • cicatrici superficiali dell'acne
  • cisti dell’acne
  • Pelle Secca
  • Colorito spento
  • Segni dell’età
  • Tono della pelle non uniforme
  • Punti neri
  • Rughe sottili
  • Pelle danneggiata dal sole
  • Iperpigmentazione
  • Irregolarità generiche della pelle
  • Migliorare la struttura e l’aspetto generale della pelle.

L'acido glicolico è fotosensibilizzante, per cui l'uso è consigliato nei mesi invernali dove è minore l'esposizione della pelle ai raggi solari. Con gli opportuni dosaggi e protezioni antisolari, variabili da individuo a individuo, può trovare impiego anche nella stagione estiva.